Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.

Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

La comunicazione nella coppia

Nella maggior parte dei casi quando una coppia si rivolge ad un terapeuta per una consulenza, uno degli aspetti che ha portato alla crisi -o anche solamente a delle incomprensioni- è l'aspetto comunicativo.

 

Per comprendere meglio la differenza tra una comunicazione di coppia efficace e una disfunzionale, è bene fare una distinzione tra comunicazione lineare e circolare.

La comunicazione lineare rispecchia un modo di pensare basato sul rapporto causa effetto ed è focalizzata sull'altro (Es. "Tu mi fai arrabbiare!"). Quando uno dei partner adotta questo tipo di comunicazione, non parla di sé, né si svela, o al limite parla di sé soltanto come di uno che reagisce alle azioni degli altri.

La comunicazione circolare, al contrario, riflette una forma di ragionamento più matura, differenziata e astratta. In parole più semplici, i partner sono disposti a parlare dei propri stati d'animo, provando a individuare quale sia stato l'atteggiamento dell'altro che li ha scatenati.

Ad esempio, da "Tu mi fai arrabbiare!", si passerà ad un'affermazione più precisa e utile per il futuro: "Il tuo tono di voce mi ha fatto sentire poco rispettata e quindi sono arrabbiata!". Il messaggio veicolato è in apparenza molto simile, ma mentre il primo esempio ha un tono meramente accusatorio, alla ricerca di un colpevole, nel secondo viene identificato un aspetto preciso (il tono di voce), dando implicitamente indicazioni su come interagire in un futuro (cambiare il tono di voce per fare alcune comunicazioni). E' possibile notare come la comunicazione lineare non lasci spazio alla continuazione del dialogo, mentre quella circolare lasci sempre una porta aperta alla risposta dell'altro, che potrà spiegare meglio il proprio punto di vista.

Interagendo nella modalità circolare, i partner possono rendersi conto di come si influenzino reciprocamente tramite i propri comportamenti, dando luogo a circoli viziosi, ma anche a circoli virtuosi. 

 

 

Generalmente, i training di comunicazione tradizionali, finalizzati a promuovere una sana interazione relazionale, prevedono che il terapeuta aiuti i membri di una coppia a passare da una comunicazione lineare ad una circolare. Ciò è realizzabile tramite il dialogo terapeutico, durante il quale il professionista può evidenziare deficit comunicativi specifici e suggerire strategie per migliorare l'interazione.

In conclusione, la comunicazione circolare non è una modalità comunicativa utopistica o troppo "rosea", non si chiede ai partner di non esprimere rabbia o risentimenti, semplicemente si propone di identificare aspetti precisi del comportamento dell'altro che ci hanno ferito o infastidito, senza gettare fango sull'altra persona nella sua totalità.

Di seguito alcuni esempi della differenza tra comunicazione lineare e circolare, per comprendere meglio:

 

"Mi fai sempre piangere" (comunicazione lineare)/ "Quando dici queste cose mi fai sentire stupida, per questo piango" (comunicazione circolare)

 

"Sei veramente cattiva a farmi questo" (comunicazione lineare)/ "Non sono disposto ad accettare che tu mi dica delle bugie..odio le bugie" (comunicazione circolare)

 

"Che muso, la prossima volta verrò a teatro da sola!" (comunicazione lineare)/ "Non sembra tu ti stia divertendo, la prossima volta sii più chiaro nel dire che non vuoi venire" (comunicazione circolare)

 

[Tratto da "Terapia cognitivo comportamentale per le coppie e le famiglie" - Frank M. Dattilio]

 

        Dott.ssa Sabrina Franzosi - Psicologa Psicoterapeuta Bologna

 

Ti potrebbe interessare anche:

 

. La terapia di coppia

. La comunicazione assertiva

 

Psicoterapia di Coppia

Psicoterapia Individuale

Dott.ssa Sabrina Franzosi Psicologa Psicoterapeuta - Studio Privato in Viale Oriani, n° 39- 40137 Bologna - Tel. 339.3643877 E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CF: FRNSRN83T49D142G | n. di iscrizione albo 6659 sez.A

Crediti: creativecrew.it