Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.

Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Il Rilassamento Muscolare Progressivo: cos'è e quali sono i benefici.

Spesso abbiamo sentito parlare di training autogeno e yoga quando si parla di rilassamento.

Poco abbiamo sentito parlare di un altro training, che a mio parere si rivela piuttosto versatile: il Training di Rilassamento Muscolare Progressivo di Jacobson.

La tecnica, messa a punto nel lontano ‘62, si rivela tutt’altro che antica ai nostri giorni, nonostante sia stata notevolmente abbreviata per motivi di praticità.

Possiamo definire il rilassamento muscolare progressivo come un addestramento che ha come obiettivo l’insegnare ad una persona a ridurre la tensione muscolare e altre manifestazioni somatiche che accompagnano l’ansia. Tutto il training si basa sull’alternanza della contrazione/rilasciamento di tutti i distretti muscolari al fine di ottenere un rilassamento globale che interessi  tutto il corpo.

L’attenzione viene posta in particolar modo sui momenti di decontrazione allo scopo di distinguere gli stati di tensione presenti nelle nostre vite quotidiane e di cui generalmente non siamo consapevoli.

Ai giorni nostri si può ritrovare piuttosto facilmente all’interno di un percorso psicoterapeutico cognitivo- comportamentale come tecnica integrativa per la gestione dell’ansia [spesso ansia e tensione muscolare si presentano insieme!], ma può essere utilizzata anche per problematiche più circoscritte che possono essere svincolate da problemi di ansia:

  • Tensione generale molto elevata che esacerba stati somatici spiacevoli [es. insonnia, emicrania, attacchi di vomito, inappetenza ecc.]
  • Momenti di stress elevato [es. problemi al lavoro, difficoltà economiche, lavorative, familiari, affettive], nei quali si accusano spesso giramenti di testa, deconcentrazione e scarsa capacità lavorativa, affaticamento, difficoltà di addormentamento, sonni agitati ecc.

 

E’ una tecnica che può essere eseguita in qualsiasi luogo, quindi di facile praticabilità; nella fase iniziale è necessario apprendere la tecnica da un trainer, in seguito sarà possibile eseguirla in totale autonomia.

 

  • Le condizioni in cui si attua il rilassamento vengono volutamente lasciate il più vicino possibile alle normali condizioni di vita: l’obiettivo è quello di rilassarsi  nel corso della nostra normale esistenza quotidiana, anche quando non vi sono condizioni particolarmente favorevoli
  • Inizialmente si pratica il rilassamento in posizione sdraiata e subina, quando si è abbastanza addestrati,  si può utilizzare anche la posizione seduta 
  • Il rilassamento progressivo non presenta alcuna controindicazione e può essere appresa praticamente ad ogni età
  • E’ importante mantenere l’allenamento tramite gli esercizi a casa: esercitarsi almeno una volta al giorno, per i primi tempi.

 

Il training di rilassamento muscolare progressivo risulterà utile anche nell’ambito sportivo sotto diversi aspetti:

  • abbassa la tensione pre-agonistica - favorendo il sonno, il rilassamento sia fisico che psichico
  • favorisce il recupero rapido dalla fatica - molti atleti si servono delle tecniche di rilassamento come sistema per non continuare a restare agganciati alla prestazione appena conclusa
  • determina una condizione di benessere - l’atleta impara ad ottenere una condizione di benessere prima dell’inizio di ogni allenamento, allo scopo di allontanare la mente dalle esperienze immediatamente precedenti e di creare una condizione di benessere che metterà l’atleta nella situazione di allenarsi efficacemente.

 Dott.ssa Sabrina Franzosi - psicologo Bologna e Molinella

 

Ti può interessare anche: 

. Disturbi d'ansia - quali sono e come si presentano

. Cos'è la 'Mindfulness' ? 

 

. I disturbi del sonno

. Stress: cos'è e come fronteggiarlo?

 

Psicoterapia di Coppia

Psicoterapia Individuale

Dott.ssa Sabrina Franzosi Psicologa Psicoterapeuta - Studio Privato in Viale Oriani, n° 39- 40137 Bologna - Tel. 339.3643877 E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CF: FRNSRN83T49D142G | n. di iscrizione albo 6659 sez.A

Crediti: creativecrew.it